Cagliari: storie di una rivoluzione

Sulla scia degli ideali di libertà promossi dalla Rivoluzione Francese del 1789, anche Cagliari visse l’assolutismo monarchico con sentimenti di insofferenza presto destinati a trasformarsi in sete di rivalsa quando – il 28 Aprile 1794 – i miliziani e il popolo cacciarono dalla Sardegna il vicerè Vincenzo Balbiano e i funzionari della corte sabauda. Ma quest’atto eroico era destinato a dissolversi in fretta a causa dei dissapori interni alla classe dirigente che si era posta a guida del cambiamento. I trent’anni che seguirono furono segnati da un clima di terrore e repressione, inasprito da vendette, regolamenti di conti e ribellioni soffocate nel sangue, che portarono un gruppo di rivoluzionari a riunirsi in segreto per preparare un piano atto a rovesciare il governo.

INFO

Sabato 27 Febbraio

16.30

2 ore

€8 adulti

€4 bimbi dai 67 ai 10 anni

bimbi fino ai 6 anni gratis.

Il costo comprende anche il ticket di ingresso al Museo Diocesano

LUOGO D’INCONTRO

Piazza Carlo Alberto (fronte Caffè Plazuela).

PRENOTA

Tramite telefono, sms o whatsapp al 348.5223897. Ricorda di indicare il tuo nome e il numero dei partecipanti

La prenotazione è obbligatoria!

DETTAGLI

Difficoltà: facile prevalentemente su rettilinei con tratti di scale e lievi pendenze.
Il percorso si svolge totalmente in esterna.

Quartieri Castello e Stampace. Torri, Arsenale, mura spagnole, piazze, Cattedrale, Museo Diocesano.

Sono ammessi cani di piccola taglia tenuti al guinzaglio.

Escursione garantita anche in caso di lievi piogge.
Parcheggio gratuito in V.le Buoncammino e a pagamento lungo V.le Regina Margherita e Via Ubaldo Badas