La città del sale: storia delle Regie Saline e della Colonia Penale di San Bartolomeo

Le saline di Cagliari, con le loro vasche colorate, i canali, gli argini e gli edifici industriali dal gusto Neogotico e Liberty, hanno modificato in maniera significativa il paesaggio del litorale cagliaritano, rappresentando ancora oggi una tra le aree di maggior pregio ambientale ed archeologico-industriale del Sud Sardegna.

L’espansione di questo grande complesso urbanistico, portata avanti nel rispetto di un ecosistema ambientale tra i più importanti d’Europa, è stata tale da giustificare nei secoli l’impiego di una consistente forza lavoro, che ha contribuito a costruire una vera e propria città alla periferia di quella storica, che distava solo pochi chilometri.

La storia delle Saline, inoltre, si è intrecciata per molto tempo con quella dei detenuti della Colonia Penale agricola di San Bartolomeo impiegati nella raccolta del sale, nell’estrazione del calcare delle vicine cave e nella coltivazione dei terreni circostanti resi fertili a seguito di una sapiente opera di bonifica. Nata come primo esperimento di “carcere all’aperto” all’interno del Regno di Sardegna, col tempo la colonia penale di Cagliari diventò un esempio per molte altre realtà vicine, tra cui il carcere di Castiadas. Ma la vita dei carcerati, sebbene costruita in contesti ambientali di grande fascino, è stata tutt’altro che idilliaca. Spesso esasperati dalle dure condizioni di un lavoro difficile, talvolta portato avanti con ritmi massacranti, i detenuti diedero vita a numerosi scioperi e rimostranze, nella speranza di ottenere condizioni maggiormente dignitose.

INFO

Sabato 27 Marzo ore 10.30

Sabato 24 Aprile ore 16.30

2 ore

8€ adulti.

4€ bambini dai 6 ai 10 anni

 Bimbi sotto i 6 anni gratis

LUOGO D’INCONTRO

Piazza San Bartolomeo

PRENOTA

Tramite telefono, sms o whatsapp al 348.5223897. Ricorda di indicare il tuo nome e il numero dei partecipanti

Riscatta un voucher

    Clicca qui Informativa ai sensi del GDPR (General Data Protection Regulation) 2016/679.

     

    La prenotazione è obbligatoria!

    DETTAGLI

    Difficoltà: Facile.   prevalentemente su rettilinei con tratti di scale e lievi pendenze.

    Il percorso si svolge totalmente in esterna.

    Quartieri San Bartolomeo e La Palma

    Sono ammessi cani di piccola e media taglia, tenuti al guinzaglio.

    Escursione garantita anche in caso di lievi piogge.

    Piazza San Bartolomeo, via Tramontana, via La Palma